Solidarietà agli agricoltori taglieggiati. Invitiamo a denunciare ogni crimine, saremo al loro fianco

“Siamo al fianco degli agricoltori che subiscono ritorsioni e taglieggiamenti da parte di chi vuole il male della nostra terra.

Invitiamo tutti a denunciare ogni atto intimidatorio, saremo al loro fianco”

purple-grapes-553463_1920“Ciò che accade tutti i giorni nelle campagne di Grottaglie, e non solo, ci preoccupa enormemente. Siamo al fianco degli agricoltori che subiscono ritorsioni e taglieggiamenti da parte di chi vuole il male della nostra terra. Invitiamo tutti a denunciare ogni atto intimidatorio e le istituzioni a vigilare e stare concretamente vicine a chi subisce i soprusi della criminalità. In noi, gli agricoltori e le associazioni di categoria, troveranno sempre un supporto al loro fianco, per estirpare alle radici questa piaga”.

Ciro D’Alò esprime tutta la sua solidarietà, assieme ai militanti della coalizione Grottaglie On, nei confronti degli agricoltori del territorio, a seguito della loro denuncia, che parla di una vera e propria emergenza, con almeno 38 attentati criminali (fonte Confagricoltura) alle colture, con i tendoni dei vigneti tagliati, per distruggere il raccolto principale del territorio.

“Ieri c’è stato un incontro con i rappresentanti della associazioni di categoria e i militanti di Grottaglie On – ricorda D’Alòdal quale è emersa una situazione allarmante. A noi risultano otto le denunce presentate alle forze di polizia. Ma a prescindere dai numeri ci troviamo davanti a un problema pesante, che danneggia non solo chi subisce gli attentati, ma tutto lo sviluppo del nostro territorio. Metteremo in campo qualsiasi azione idonea a contrastare il crimine che inquina la nostra terra, incoraggiando chiunque a denunciare la mafia della nostra campagna”.